“Dove si vede il nemico, vedo solo venezuelani,” ha detto Macri a Maduro

El País. 02-24-2014.

Il sindaco di Buenos Aires, Mauricio Macri, ha scritto oggi una lettera al presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, che ha detto che invece di “nemici”, lui “solo” ha visto “venezuelani arrabbiati che richiedono modifiche il suo governo.”

Non si deve confondere il governo argentino con gli argentini, così come noi non gli confondiamo a lei con i venezuelani. Non tutti gli sosteniamo nelle sue violazioni dei diritti umani”, ha rilevato Macri nella nota pubblicata nel suo profilo di Facebook e ha posto l’accento: “Signore Maduro, dove lei vede il nemico, Io vedo i venezuelani”.

Per quanto riguarda le manifestazioni in Venezuela, in cui dieci persone sono state uccise e hanno portato a numerosi atti di violenza, il funzionario di Buenos Aires ha detto che “non sono nemici e cospiratori quelli manifestanti, sono venezuelani”.

La lettera inoltre dichiarato che “è chiaro che (Maduro) ed io vediamo diverse e diversamente le cose. Per esempio, dove si vede nemici che vogliono uccidere, vedo venezuelani arrabbiato che richiedono modifiche il suo governo “.

“Dove si vede una cospirazione, io vedo come Génesi Carmona è portata, ferita, su una moto all’età di 22 anni. Ed io non gli vedo. “No l´ho visto al funerale di quelle persone innocenti”, aggiunto.

Nel frattempo, ha differito da Kirchner, ha ricordato che “gli altri giorni il governo argentino ratificato il suo ‘sostegno totale e assoluto'” e ha aggiunto che lui preferisce “richiedere l’immediato rilascio di Leopoldo López con tutti i prigionieri politici venezuelani”.

“Vi chiedo di prendere il controllo delle forze paramilitari che diffondono la paura e morte. Vorrei invece chiedere di garantire la libertà e che si sieda a parlare onestamente con loro chi pensano in modo diverso, ” ha detto.

Inoltre, il capo del governo di Buenos Aires ha osservato che “dove si vede fascisti protestano, vedo gente, vedo gente, vedo gli esseri umani che non sono d’accordo con te.” Faccio come possono, sono persone, sono anche il vero popolo del Venezuela.

O semplicemente quelli che applaudono sono le popolo e gli altri sono nemici? “, ha interrogato.

Vedo anche cose che voi non vedi. Vedo i gruppi paramilitari che nella notte spara a civili inermi, anche sparano le loro case e appartamenti, come mostrato nel video su Youtube,” ha detto.

E ha detto, “dove si vedono solo il social network calunnie e menzogne ​​(c’è, che i condannati), trovo anche il vero oltraggio dei venezuelani che hanno lì l’unico spazio lasciato a loro per denunciare con tutte le lettere, perché voi avete fermato, soffocato e persino cacciati dal paese i mezzi. Per fortuna ci sono Twitter e Facebook in modo che possano farci sapere cosa sta accadendo in Venezuela!

Fonte: El País. “Donde usted ve al enemigo, yo solo veo venezolanos”, le dijo Macri a Maduro”. La Nueva. Lunes 24 de febrero de 2014.

http://www.lanueva.com/El-pais-/748573/donde-usted-ve-al-enemigo–yo-solo-veo-venezolanos–le-dijo-macri-a-maduro.html

Foto: Beatrice Murch (blmurch)

Traduzione: #infoVnzla

@infoVnzl